Bianchera

Belica
Bianchera

area di produzione
gli uliveti dell’azienda agricola Kocjančič sono situati sulle colline marnoso – arenacee nel comune di Dolina – San Dorligo della Valle, territorio geograficamente appartenente alla penisola istriana, ai margini dell’area naturalmente vocata all’olivicoltura. Gli uliveti, esposti a est, sud – est, su un’altitudine di circa 100 m s.l.m., soffrono della presenza della gelida bora d’inverno e delle docili brezze marine d’estate. Il clima dunque è molto ventilato e secco d’estate, grazie al quale non necessita l’uso dei pesticidi.

cultivar
l’olio, certificato DOP Tergeste, è prodotto esclusivamente dalle olive della cultivar autoctona belica – bianchera che si è selezionata nel corso dei secoli nel territorio del Breg. Il nome deriva probabilmente dal fatto che il cambiamento di colore del frutto (invaiatura) è tardivo e progressivo, e quasi mai completo neppure a maturazione avanzata. Le principali caratteristiche sono un’elevata resistenza al freddo e alla bora, una buona vigoria della pianta e la maturazione tardiva. L’olio presenta alcuni aspetti caratteristici molto importanti: un’elevato contenuto di polifenoli (antiossidanti) ed un’acidità estremamente bassa (0,1 %). Dal punto di vista organolettico, all’olfatto l’olio risulta fruttato intenso, mentre al gusto presenta una nota caratteristica di amaro e piccante.

raccolta
le drupe raccolte rigorosamente a mano dai vecchi ceppi della varietà belica all’inizio dell’invaiatura (inizio novembre), vengono consegnate in frantoio in piccole cassette giornalmente. 

frangitura
le olive vengono molite giornalmente in frantoio con sistema di spremitura a freddo, per il perfetto mantenimento delle caratteristiche fisiche ed organolettiche. 

imbottigliamento
grazie ad una produzione limitatissima, l’imbottigliamento è effettuato a mano; l’olio non è filtrato, una leggera decantazione è dunque sintomo di prodotto naturale e genuino.

olio
leggermente velato, di un colore giallo paglierino intenso, al naso propone profumi freschi, delicati di oliva al giusto punto di maturazione, di foglia, d’erba appena falciata e impressioni di pomodoro acerbo, mela e mandorla amara. In bocca il carattere dolce della pasta morbida riceve l’apporto di una calibrata nota di amaro e il sostegno importante di un’intenso e persistente tono piccante; il corpo, di un certo volume, appare scorrevole mentre si apprezzano la dinamicità gustativa e il giusto equilibrio dei componenti. 

bottiglia
0,5 litri
0,1 litri 

in cucina
ottimo su insalate crude, zuppe e minestre in genere, ma realizza la sua migliore collocazione su carni ai ferri o arrosto, tanto da esaltare al massimo il suo sapore. Buonissimo anche gustato semplicemente sul pane leggermente tostato.